(1)


Potenziometro – funzionamento di base ed applicazioni


1) Rilevamento caratteristica. Variazione delle resistenze RAC ed RBC in funzione sella posizione del cursore C.

potenz1 
Fig.1.0

Posizionare il cursore C del potenziometro ruotato tutto verso l’estremità A. In questo caso l’angolo a1=0° e l’angolo a2=270°

Misurare RAC ed RCB e calcolarne la somma. Riportare nel rigo 1 della tabella di Fig.1.1

Posizionare il cursore C tanto da formare un angolo di circa 68° e procedere per completare la tabella.


Tabella Fig. 1.1 POTENZIOMETRO LINEARE TIPO "A"
Angolo di rotazione dell'albero (a1)  (gradi)
RAC misurata (Ohm)
RCB misurata (Ohm)
RAC+RCB calcolata (Ohm)
0



68



135



200



270



Utilizzare un goniometro per la misurazione dell'angolo

Ripetere le misurazioni utilizzando un potenziometro a variazione lineare A ed uno a variazione logaritmica B (uso audio)



Tabella Fig. 1.2 POTENZIOMETRO LOGARITMICO TIPO "B"

Angolo di rotazione dell'albero (a1)  (gradi)
RAC misurata (Ohm)
RCB misurata (Ohm)
RAC+RCB calcolata (Ohm)
0



68



135



200



270




Grafico con foglio elettronico EXCEL



Riportare su grafico la variazione di resistenza in funzione dell’angolo
Fig.1.3
graficopotenz  

(Grafico riferito al rilevamento caratteristica di un potenziometro lineare )

Applicazione – Accensione di due LED collegati in aparallelo ma polarizzati in modo opposto, inseriti in un ponte di Wheatstone.
Fig.2.0

LEDopposti 

1)  Ruotando C1 verso A1(massa) e C2 verso B2 (positivo) si illuminerà il LED D2

Al contrario, Ruotando C1 verso B1(positivo) e C2 verso A2 (negativo) si illuminerà il LED D1

2) I LED si possono illuminare comunque posizionando i cursori C1 e C2 in modo opportuno.

Verificare un esempio e giustificare con calcolo.


Attività della classe – tempistiche – metodo di classificazione – materiali utilizzati

Tempo necessario

Attività classe

Materiale

3h

  1. Rilevamento caratteristica. Variazione delle resistenze RAC ed RBC in funzione sella posizione del cursore C.

Spiegazione frontale della misurazione. Indicazioni pratiche sul metodo e sui collegamenti da eseguire.

Gli alunni montano su B.B. ed eseguono la parte grafica al P.C. singolarmente

Tutto avviene sotto il controllo degli insegnanti che guidano l’esercitazione e stimolano gli alunni che non partecipano direttamente con domande specifiche sulla esperienza in corso.

Ogni alunno annota i risultati come nella tabella 1.1 e 1.2.

Ogni alunno esegue l’elaborazione dei dati rilevati su foglio di calcolo elettronico EXCEL.

Strumentazione ed accessori:

Multimetro digitale, Alimentatore, P.C. con montato software per:

Videscrittura

Foglio di calcolo

Simulazione

 

 

Materiale di consumo:

Breadboarding, Goniometro,Potenziometro 2200 Ohm Lineare (*M1)

,Potenziometro 2200 Ohm Logaritmico (B) (*M1)

Filo rigido unipolare isolato -diametro 0.6/0.8mm

2h

  1. Applicazione – Accensione di due LED collegati in aparallelo ma polarizzati in modo opposto, inseriti in un ponte di Wheatstone.

Distribuzione materiale ad ogni singolo alunno.

Indicazioni sul funzionamento del circuito

Indicazioni sul montaggio e sul collaudo. In particolare si ragiona e si eseguono calcoli secondo il punto 2)

Montaggio individuale del circuito su BB.

Collaudo e verifica funzionamento e calcoli eseguiti in precedenza come al punto 2).

Verifica al simulatore tramite P.C. e considerazioni varie sul circuito.

Strumentazione ed accessori:

Multimetro digitale, Alimentatore, P.C. con montato software per:

Videscrittura

Foglio di calcolo

Simulazione

Materiale di consumo:

Breadboarding, due led di colore diverso, due potenziometri (*M1) oppure trimmer 200 Ohm A, resistenza 2200Ohm 1/W

1h

Esecuzione test